Love

Metti che…

Tempo di sopralluoghi emotivi
Tempo di amori mai definitivi
Tempo di sentirsi vivi nonostante i se, i ma e i perché
Metti poi che…
Metti che poi io e te…
Metti che ci perdiamo e ci ritroviamo, scendiamo e poi saliamo
Metti che lanciamo un amo e appendiamo i dubbi ad un ramo
Metti che montiamo sulle montagne russe della vita, che ce la dividiamo e ce la viviamo
Metti che viviamo come in un monolocale dell’Ikea, che poi potrebbe essere un’idea
Metti che accendiamo un mutuo di baci perché sì tu mi piaci
Metti che ci bastiamo e un po’ ci amiamo
Metti che io ti adoro ma tu amami un po’
Metti Diego e Frida, una tempesta di sentimenti e di forti temperamenti
Metti che assieme ci temperiamo e ci ripariamo
Metti da parte i tuoi rimandi
Metti un bigliettino romantico nelle rose rosse che poi mi mandi
Metti che non lo scrivi ma me lo dici
Metti che è estate e mi porti a canna su una vecchia bici
Metti che mi si scompigliano i capelli come canne al vento
Metti che ci mettiamo un po’ di grazia nel declinare al plurale il nostro amore e a far combaciare gli umori
Metti che ci regaliamo cuori di carta e ne facciamo cartine di viaggio per raggiungere un miraggio
Metti che ci riconosciamo in mezzo a tanti, in mezzo ai nostri anni che insieme sono tanti
Metti che cuciamo i rimpianti e ne facciamo collane di diamanti
Mettiti nella mia parte
Metti il resto da parte
Metti un’intesa di anime a regola d’arte
Metti che bello trovare la felicità a tempo indeterminato
Metti che la seminiamo giorno per giorno, fino a che non nasce un prato
Metti che troviamo il momento giusto e che lo compriamo a rate
Metti le canzoni stonate dentro troppi bicchieri, dopo lacrime salate, saltate al gin
Metti che mi si apre un sorriso come un sipario sul viso per quel “drin”
Metti che anche se volte facciamo scelte sbagliate, poi almeno lo riconosciamo
Metti che subaffittiamo i ti amo
Metti che in silenzio ce lo diciamo
Metti che ipotechiamo un per sempre
Metti che ci innamoriamo di una nuda proprietà
Metti che mettiamo a nudo le paure e ne prendiamo le misure
Metti che smussiamo gli angoli e con gli avanzi facciamo coriandoli
Metti che vendiamo i però
Metti che noleggiamo la passione in un bistrot
Metti che firmiamo per un ci sto
Metti che me lo chiedi nel mezzo di un falò
Metti che guardiamo il mondo da un oblò e lo immaginiamo come ci pare per un pò
Metti che non sappiamo domani su cosa metteremo le mani
Metti che non te ne vai ma… rimani
Metti il tempo di un caffè, di un gol degno del miglior Pelé
Metti che facciamo pace con un bignè da fare impallidire il palato del più esigente dei Re
Metti che le stelle fanno la ola davanti un bacio mai visto a cui proprio non resisto
Metti che ci incontriamo a Santiago
Metti che alla fine del Cammino, all’alba di un nuovo giorno, sì ce lo promettiamo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *